Press

17/11/2017

Politecnico di Torino

Bando per la selezione Apprendisti - Progetto S3

9 - 19 March 2017

TECHRULES at Geneva International MOTOR SHOW 2017 with an unique World Premiere


Geneva, 7 March 2017 – Techrules is debuting the final production design of its first series hybrid supercar at the 2017 Geneva Motor Show. ‘Ren’ is the first production vehicle from the China-based automotive research and development company, and features its proprietary Turbine-Recharging Electric Vehicle (TREV) technology.

Smart battery management with advanced charge balancing strategy

The battery pack is designed and manufactured by Podium Engineering specifically for the Ren. It will come in three capacities of 14 kWh, 25 kWh and 32 kWh and can be charged to 80% capacity in under 15 minutes using a DC fast charger. The target lifespan of the battery is 100,000 cycles.



See more:

http://www.gt-worldwide.com/kategorie/thema/messe-event-index/automobilsalon-genf-index/genf2017/me-autosalon-genf-17-techrules.html

http://www.automobile-propre.com/techrules-ren-supercar-electrique-a-turbine-salon-de-geneve/

http://www.quattroruote.it/news/novita/2017/03/08/techrules_ren_a_ginevra_la_supercar_elettrica_con_generatore_a_turbina.html

https://arstechnica.co.uk/cars/2017/03/techrules-shows-how-to-make-evs-interesting-just-add-a-jet-engine/


     

13-15 september 2016

The Electric & Hybrid Vehicle Tech Expo

This year Podium Engineering exhibits for the first time at the Electric & Hybrid Vehicle Tech Expo, the premier showcase in this field, based in Detroit, Michigan, the capital of EV manufacturing in America. This prestigious event, attended by leading automotive and off-highway vehicle engineers, business leaders, technical experts, consultant and R&D professionals, is an important chance to show Podium’s energy storage systems development activities for prototypes and its BMS.

www.evtechexpo.com/

9 - 11 November

http://www.professionalmotorsport-expo.com/english/

Professional MotorSport World Expo 2016

Podium Engineering will be showcasing its latest KERS systems and multi-disciplinary skills and competencies developed specifically for race car engineering and development.

Bringing together multidisciplinary skills and competencies from both research and industry environments, Podium Engineering’s mission is to combine a research approach with methodologies based on motorsport expertise. From sketches to complete racing cars, from high-performance hybrid powertrains to vehicle prototypes, the company says that its motorsport roots guarantee a fast response and reliable solutions to teams and companies who want to develop customized high- tech solutions. 

March - June 2015

PMW Professional Motorsport World, UK

King of the ring

2012 saw Scuderia cameron Glickenhaus’s P4/4 take class honors at the Nürburgring 24h. The team has now created an even more special car: the SCG003. James Glickenhaus tells PMW why this is one to watch this year.

24th April 2015

Evo Magazine

Da Gordon Murray, chapeau per la Glickenhaus SCG003

Ricevere un complimento del genere dal “padre” della F1 è roba che non capita certo tutti i giorni. Ma per la creatura dell’americano Murray ha detto che...

Gordon Murray, guru della tecnica automobilistica, padre della McLaren F1, universalmente riconosciuta come una delle più incredibili automobili della storia, non ha mai nascosto di non capire e di non condividere le scelte attuali dei principali costruttori automobilistici di vetture sportive ad altissime prestazioni. Per lui, Ferrari LaFerrari, Porsche 918 e McLaren P1 sono eccessivamente pesanti e farcite di elettronica, automobili lontane dalla magia dell’analogico, esercizi di stile che non possono entrare in simbiosi con i loro piloti. Senza timore, li definisce “mostri ibridi”.

“La SCG003 mi piace” ha detto, “è molto interessante perché si basa su un’architettura e una aerodinamica da prototipo, una vettura che rappresenta una visione contemporanea di com’erano una volta le automobili da corsa”.

Insomma, Jim Glickenhaus ha fatto l’en plein: prima il record al Nordschleife con la SCG003 stradale e poi i complimenti del Dio vivente dell’ingegneria automobilistica. Anche perché la SCG003 rappresenta esattamente il tipo di auto che Murray stesso avrebbe costruito come degna erede della McLaren F1, un’auto che batte gli avversari pur con la metà dei cavalli e l’assenza di controlli elettronici sofisticati, leggera, costruita attorno al pilota, dotata delle più recenti tecnologie ma senza rinunciare a ciò che conta di più: l’anima. Davide Saporiti

Source: http://www.evomagazine.it/articoli_cerca?t=scg+003+s

7th April 2015

Evo Magazine

Glickenhaus SCG003 S: è record al Nürburgring Nordschleife

6:42. Questo il tempo record dichiarato da Glickenhaus per la sua SCG003 stradale al Nürburgring. Però, questa brutta abitudine di dichiarare i tempi senza provarne la validità (vedi McLaren)... Non ci sono ancora video o dati ufficiali che lo dimostrino.

L’ultimo viaggio al Ring, per la squadra di Glickenhaus, è stato un tormento: prima la bandiera nera per il rumore eccessivo che gli scarichi della SCG003 da corsa avrebbero prodotto (a noi sembrava anche meno rumorosa di altre concorrenti...); poi, il volo della GT-R NISMO GT3 fuori dalle reti di protezione, la morte di uno degli spettatori, il ferimento di diversi altri e la conseguente sospensione della gara.

Ma il team del produttore californiano non si è dato per vinto: calmatesi le acque, ha infilato di nuovo l’ingresso della pista con la SCG003 stradale e ha battuto – teoricamente, dicevamo – il record detenuto dalla pazzesca Pagani Zonda R (6:47), senza contare quello della leggerissima e velocissima Radical SR8 LM (6:48). Di fatto, è l’auto omologata più veloce al Nürburgring. Fino a prova contraria.

4th March 2015

Evo Magazine

SCG003 S: James Glickenhaus e l’abitacolo più sexy di Ginevra

Sembra di stare nel cockpit di un aereo: dentro la SCG 003 Stradale ci si emoziona per davvero.

La superficie finestrata della SCG 003 S di James Glickenhaus è ridotta all’osso: non si deve far manovra con quest’auto, non è fatta per sfiorare i marciapiedi in città, non va parcheggiata in spazi stretti. È fatta per essere guidata su un nastro d’asfalto bello largo, l’unica cosa che vedono gli occhi da dentro quel gioiello in fibra di carbonio.

Il resto già lo sapete: motore V6 biturbo da 350 CV (540 la versione da corsa), sospensioni push rod, scocca in carbonio come la carrozzeria e l’aspetto di una LMP a cui Glickenhaus si è ispirato. L’ex banchiere statunitense ha affidato la realizzazione del modello stradale alla Podium Engineering di Torino ed il risultato lo vedete nella gallery.

Ma quello che veramente lascia a bocca aperta è l’abitacolo: i sedili sono dei sottilissimi gusci in carbonio rivestiti da uno strato leggerissimo in blu racing con cinture da corsa, il volante a “D” è un tripudio di manettini e pulsanti illuminati mentre guardando la consolle centrale si va subito a cercare con lo sguardo il bottone per il decollo. Complimenti!

Source: http://www.evomagazine.it/articoli_cerca?t=scg+003+s

2nd March 2015

Corriere della Sera - Motori

SCG 003 C, la supercar in carbonio che arriva da Torino

Ultraleggera e ultraveloce, l’auto presentata dal collezionista americano James Glickenhaus correrà al Nürburgring e a Daytona. È stata disegnata in Italia.

Dopo le Supercar P4/5 e P4/5 Competizione su base Ferrari Enzo e 430, il collezionista newyorkese James Glickenhaus presenta in anteprima mondiale a Ginevra il suo ultimo sogno a 4 ruote: la SCG 003 C e Stradale su telaio completamente nuovo in fibra di carbonio, sospensioni anteriori e posteriori Pushroad, e motore 3500 V6 twinturbo, che nella versione competizione è limitato a 540 CV mentre nella versione stradale supera i 350 CV. La vettura nella versione corsa è disegnata per entrare nella classe SPX del campionato tedesco VLN che si corre al Nürburgring e soddisfare le attitudini pistaiole del sessantaquattrenne banchiere americano ora in pensione. 

Da corsa e da strada
La SCG 003 pesa 1300 Kg nella versione corsa e 1150 nella versione stradale ed è tutta in fibra di carbonio: il concetto aerodinamico si ispira al disegno delle vetture LMP1 e LMP2 cercando di ridurre il più possibile la resistenza aerodinamica e aumentare la deportanza della vettura, da qui la pinna sull’abitacolo che permette di ridurre il volume del cockpit, e il posteriore estremamente scavato frutto di un lavoro congiunto tra stilisti e aerodinamici.

Bolide dei sogni
Il modello nella versione competizione e stradale è stato completamente sviluppato in Italia, a Torino, sotto la direzione dell’ingegner Paolo Garella utilizzando un gruppo di giovani ingegneri della Podium Engineering e la consulenza di Paolo Catone, mentre il motore di origine HPD accoppiato a un cambio 6 marce Hewland semiautomatico è stato sviluppato secondo le regole della VLN dalla Autotecnica Motori di Cremona. “Con questa macchina volevo realizzare la mia idea di Supercar che dalle piste può passare alla strada con pochissime modifiche” spiega Glickenhaus. “Il mio team porterà la SCG 003 C a gareggiare prima alla 24 ore del Nürburgring sulla Nordschleife e successivamente la vorrei vedere in altri storici circuiti come Spa e Daytona”. Savina Confaloni

Source: http://motori.corriere.it/motori/speciali/2015/ginevra/notizie/scg-003-c-supercar-carbonio-che-arriva-torino-54329896-c0f8-11e4-b2c9-4738a8583ea9.shtml

27th February 2015

Evo Magazine

Scuderia Cameron Glickenhaus SCG003 S, la versione stradale

La prima auto omologata del costruttore che lavora sulle Ferrari. Non è ancora il momento per le info tecniche ma le foto già dicono molto.

La “S” nel nome sta per Stradale, ovviamente. Infatti questa è la prima auto omologata e non solo uso pista che esce dalla mente di James Glickenhaus, il preparatore statunitense noto per le sue vetture speciali su base Ferrari. Ora è il momento della SCG 003S che deriva dall’omonima (ma senza S) versione da corsa.

Quest’ultima utilizza un motore V6 biturbo da 3.5 litri di derivazione Honda mentre la stradale dovrebbe montare un V6 sempre con doppia turbina ma senza parentela con l’unità da corsa. Lo stile di questa supercar è italiano, firmato da Granstudio di Torino mentre l’ingegnerizzazione è opera di Podium Engineering e Paolo Catone che aveva già lavorato sulle Peugeot 905 e 908 che hanno vinto a Le Mans. Non ci sono molti altri dati tecnici sulla SCG 003 S, in attesa del debutto al Salone di Ginevra, vi lasciamo alle foto.

Source: http://www.evomagazine.it/articoli_cerca?t=scg+003+s

2nd February 2015

Vallée d'Aoste Structure

Podium Engineering al Geneva International Motorshow

Dal 2 al 15 marzo Podium Engineering sarà presente al salone Internazionale dell’Auto di Ginevra presso lo stand 2143. Prenderà parte alla rassegna in veste di partner della Scuderia Cameron Glickenhaus, che presenterà in anteprima mondiale la SCG003.

Il progetto ha visto Podium Engineering come principale partner ingegneristico e verrà svelato al grande pubblico in versione stradale e competizione. La vettura, che ha già percorso molti chilometri di test, parteciperà a maggio di quest’anno alla 24h del Nürburgring.

Nel corso della manifestazione sarà possibile visitare lo stand e visionare le vetture. Nel caso di vostro interesse, vi preghiamo di comunicare il giorno della vostra visita all’indirizzo: info@podiumengineering.com

Source: http://www.svda.it/index.cfm/news/podium-engineering-al-geneva-international-motorshow.html

January 2013

PMW Professional Motorsport World, UK

Future past

Amid the familiar-looking Porssche, Audi and Mercedes T3 machines at the head of the Nürburgring endurance-race grids, the P4/5 Competizione run by Scuderia Cameron Glickenhaus has cut a striking figure over the past seasons.

January 2013

Electric & Hybrid Technologies International

Future past

The unique Glickenhaus P4/5 Nürburgring endurance racee has reached the zenith of its development with a bespoke abd high-tech battery-based KERS system.